Londra

Londra
Anniversario a Londra

Austen

Austen
Lost in Austen

Shirley

Shirley
Shirley di Charlotte Brontë

Dolcetto o libretto? Happy Halloween!

Pronti a fare dolcetto o libretto? Per quanto mi riguarda Halloween è la perfetta scusa per rimpinzarmi di schifezze, sfoggiare un look dark senza sentirmi fuori posto e guardare un qualunque film di Tim Burton spaparanzata sul divano con il Last Century Boy. Tuttavia per immergersi ancora di più nel clima, non c'è nulla di meglio di un buon libro... e oggi ve ne propongo ben cinque, perfetti non solo oggi, ma in particolare in questo periodo dell'anno in cui le giornate si stanno facendo via via più corte, buie e fredde. Se avete la fortuna di un caminetto, bene, sappiate che vi invidio perché lo sogno da sempre ;) Fatemi sapere che programmi avete per la serata e naturalmente se avete letto qualcuno dei libri di cui vi parlo!

Musica:
-Ghost Processional di Kevin MacLeod è un brano autorizzato da Creative Commons Attribution (https://creativecommons.org/licenses/by/4.0/)
-Ghost Processional (Alternate) di Kevin MacLeod è un brano autorizzato da Creative Commons Attribution (https://creativecommons.org/licenses/by/4.0/)
2

Effie Gray #InspiredOutfit

La protagonista di questo #InspiredOutfit non può che essere Effie Gray, un'incantevole figura femminile la cui vicenda rappresenta alla perfezione le mille sfaccettature dell'epoca vittoriana (se desiderate saperne di più e ve lo siete perso vi invito a leggere il post precedente). Ho già dichiarato quanto amo i preraffaelliti, ed è proprio a loro che mi sono ispirata per scegliere i capi che compongono l'outfit. I colori dominanti sono il verde e il dorato (in onore all'Ofelia di Millais) a cui si sposa la nota più cupa e drammatica del borgogna. Non so voi, ma io sono pazza, pazza per il mini abito di Dolce&Gabbana. Sospiro! Vestite così, potremmo sentirci anche noi delle perfette muse preraffaellite (possibilmente con lo stesso happy ending di Effie  ^^).

per maggiori info: Polyvore

0

Effie Gray: il libro, il film, e la mia tirata sui vittoriani #MovieMonday

*ATTENZIONE: QUESTA RECENSIONE CONTIENE SPOILER*

Tutto procede come speravo e la tradizione del Movie Monday sta prendendo piede in casa de Libris. A dire il vero non vi ho ancora parlato del secondo film che abbiamo visto, ma pazienza, Effie Gray ha preso il sopravvento!
6

The Bookish Beginnings Tag

Altro tag carino che mi ha dato la scusa per parlare di alcuni libri che hanno avuto un ruolo importante nella mia carriera di lettrice! The Bookish Beginnings è stato creato da Lauren di Reads and Daydreams! Vi lascio le domande qua sotto, consideratevi taggati e se vi va rispondete nel vostro blog o qua sotto, sarò felicissima di leggervi!
Musica: Carefree di Kevin MacLeod è un brano autorizzato da Creative Commons Attribution (https://creativecommons.org/licenses/by/4.0/)

1) Tell us about what you loved to read as a child.
2) What was the fist Adult Fiction you tried to (or want to) read?
3) What was the classic book that you read (not because of school)?
4)Tell us about a book that made you realise a new favourite genre or writing style.
5) What was the first literary prize-winner that you read (or want to read)?
6) What was the first piece of translated fiction that you read (or want to read)?
7) Tell us about why you started Booktube and what it was like to film and upload your first video!
5

Anne Boleyne: We Love you #InspiredOutfit

Incompresa, odiata, tradita. Si è vista mettere su un trono e poi finire giustiziata perché il re si stancò di lei, come di un giocattolo che aveva perso ogni attrattiva. La sua famiglia, smaniosa di potere, l'aveva spinta a prendere parte a un gioco pericoloso, trascinandola alla rovina. Il popolo, ancora innamorato di Caterina d'Aragona, non l'accettò mai come regina. 
Sarà per la mia tendenza a simpatizzare per le figure femminili difficili, scomode e sfortunate, ma Anna Bolena è forse la mia regina preferita, e mi piace pensare che se la vita è stata così dura con lei, ha avuto la rivincita più grande, mettere al mondo quella che sarebbe diventata una delle regine più importanti della storia, Elisabetta I. Alla faccia di quello stronzo-psicopatico di Enrico VIII che voleva a tutti i costi un figlio maschio per portare avanti la dinastia Tudor.
Dedico a lei l'Inspired Outfit di questa settimana, e sebbene sia solo il terzo post della rubrica, lasciatemi gongolare affermando che ho superato me stessa ;) Mi sono lasciata ispirare dai costumi di L'altra donna del re (tratto dal romanzo di Philippa Gregory) in cui nei panni della mia regina preferita c'è niente-popò-di-meno che una delle mie attrici preferite, Natalie Portman. E poi, sì, c'ho messo lo zampino anch'io, perché sapete che mi considero la reincarnazione di Anna, ehm. Insomma, l'ho vestita come vestirei me stessa. E dato che è solo un gioco, mi sono sbizzarrita senza badare a spese. 
per info: Polyvore
Piccolo focus su due accessori dei quali mi sono follemente innamorata... eccessivi, certo, costosissimi, certo, strepitosi, OMG yesssss.
Alexander McQueen Embellished Suede Box Clutch 

Christian Louboutin Highness Strass
2

Deliri di una Janeite

Video chiacchiericcio e vagamente delirante. Argomento? Jane Austen, of course. Lo condivido in estremo e scandaloso ritardo sul blog, ma se non l'avete ancora visto... questa è l'occasione giusta!

Musica: Carefree di Kevin MacLeod è un brano autorizzato da Creative Commons Attribution (https://creativecommons.org/licenses/by/4.0/)
0

Catherine Morland Literary #InspiredOutfit

Come promesso, dopo il commento a Northanger Abbey (ITV 2007), ecco l'outfit dedicato a Catherine Morland. Mi sono lasciata ispirare dagli abiti indossati da Felicity Jones che mostrano una spiccata predilezione per il bianco e i colori pastello, perfetta rappresentazione dell'animo innocente della protagonista. Una bookaholic come lei, naturalmente, non uscirà mai di casa senza un romanzo in borsa, e di solito la scelta ricade su I misteri di Udolpho, pazienza se l'ha letto un milione di volte. (Voi potete risparmiarvi le mille e passa pagine leggendo la mia recensione qui). La borsa, si sa, non può che essere una capiente shopping-bag a tema Jane Austen, perché è meglio chiarire come stanno le cose
"The person, be it gentleman or lady, who has not pleasure in a good novel, must be intolerably stupid."
Sono ancora indecisa sull'eventualità di includere la lista degli oggetti che compongono gli outfit, fatemi sapere se lo preferite. In ogni caso vi lascio il link a Polyvore, così se avete adocchiato qualcosa trovate tutte le info a riguardo.

I post dedicati a Northanger Abbey non finiscono qui... a prestissimo!
2

Northanger Abbey (ITV 2007)


Primo post di quella che ho ribattezzato la mia #NorthangerAbbeyWeek, non per una particolare ricorrenza, ma perché capita che una ragazza si svegli con in testa un'idea balzana, e così sia. Siete con me, non è così? ^_^
Con la speranza diventi una tradizione di casa de Libris, l'altra sera abbiamo inaugurato il Movie Monday con un film scelto da me medesima (#girlpower). Sono consapevole della minaccia rappresentata dalla vasta collezione di film d'epoca del Last Century Boy (per lo più horror, e io ho un problema con gli horror antecedenti agli anni '90). Confidando nel suo spirito da perfetto gentleman, ho preferito non pormi troppe domande e godere della visione di Northanger Abbey, l'adattamento della ITV uscito nel 2007Northanger Abbey è il primo romanzo concluso da Jane Austen, ma uscì postumo nel 1818 in quanto il folle editore che inizialmente ne aveva acquistato i diritti per qualche ragione che non ci è dato conoscere decise di non pubblicarlo. Anche oggi rimane forse il suo romanzo meno famoso e amato, cosa di cui francamente non mi capacito, così come non riuscirò mai a capire, per quanto mi sforzi, come alcuni possano trovare noiosi i romanzi di zia Jane. Northanger Abbey, dei quattro che ad oggi ho letto (mi manca solo Mansfield Park per essere una Janeite doc) non solo l'ho trovato il più spassoso, ma mi ha conquistata come non avrei creduto possibile. L'ho capito appallottolata nella coperta sul divano nel corso di questo Movie Monday, dopo anni dalla lettura del romanzo. A quanto pare, però, l'epifania è capricciosa e ti coglie quando meno te lo aspetti. Per fortuna la tazza di tè era al sicuro sul tavolino.
3

The Harry Potter Spells Book Tag

Mi sono divertita tantissimo a girare questo book tag! E' molto famoso, quindi non so proprio dirvi chi l'abbia lanciato, tra l'altro ho notato che le domande spesso variano. Pazienza, il succo non cambia ^_^ Se non l'avete ancora fatto, partecipate anche voi, con un video, un post, o lasciando le vostre risposte qua sotto! Sono sempre a caccia di nuovi titoli (grazie al commento di una ragazza ho appena scoperto dell'esistenza della Trilogia di Gormenghast, e ovviamente ora si trova in cima alla wishlist!).

Musica: Carefree di Kevin MacLeod è un brano autorizzato da Creative Commons Attribution (https://creativecommons.org/licenses/by/4.0/)
2

Bathsheba Everdene Literary #InspiredOutfit

Dentro di me c'è ancora quella bambina che adorava giocare con "Gira la moda" (ve lo ricordate?). E poi, come spiego nella sezione about, Last Century Girl non nasce come un canonico blog letterario, ma come il blog di una ragazza che proprio non sa vivere senza i libri: è un concetto diverso. La letteratura influenza ogni campo della mia vita, e la moda è uno di questi. Debutta così una nuova rubrica, #InspiredOutfit, e la protagonista della settimana è Bathsheba Everdene di Via dalla pazza folla (se non avete ancora letto la mia recensione del film **ad alto tasso di spoiler** potete farlo cliccando qui).
Nell'ultimo adattamento cinematografico è interpretata dalla bravissima (e bellissima) Carey Mulligan, e mi sono divertita a immaginare come si vestirebbe oggi Bathsheba. Il risultato è un outfit ispirato a un'eroina romantica ma dal carattere forte, dallo stile femminile e allo stesso tempo casual, che ama trascorrere il suo tempo all'aria aperta (a infrangere cuori con un battito di ciglia, ma questo ve lo racconto nell'altro post!). 
Ogni tanto bisogna sognare, così ho scelto un abito di Alexander McQueen (anche perché Victorian Lace Dress suona perfetto!)
Se siete curiose di conoscere maggiori dettagli riguardo ad abiti e accessori vi lascio il link di Polyvore. Spero che questa rubrica vi piaccia, se avete idee e suggerimenti... fatemi sapere!
2

Via dalla pazza (folla): uomini, fuggite da lei, finché siete in tempo!

Sono andata a vedere Via dalla pazza folla ben ricordando come la lettura di Tess dei D'Uberville mi avesse devastata per settimane. Capita di voler prendere a ceffoni il protagonista, e di bramare la possibilità di entrare nella storia e dirgliene quattro, perché non è possibile sia così cieco da scegliere sempre la strada sbagliata, anche se quella giusta è spianata, illuminata, e ha tanto di cartello lampeggiante "THIS WAY". Il fatto è che con Hardy capita più del normale. Non ho ancora letto il romanzo, e non vi so dire quanto il film sia fedele; l'unica cosa che sapevo prima di vederlo è che la protagonista è considerata un'eroina forte e indipendente, ed ero sicura di tifare per lei.
Ahimè.
Prima di continuare, tenete presente che:

1) Se cercate una recensione seria, compita, tecnica, mi spiace miei cari ma non sarà questo il tono.
2) Se non volete spoiler, siete nel posto sbagliato, perché sarà spoilerosissima, quindi... sciò.
3) Se cercate chiacchiere tra ragazze munitevi di popcorn e se ne avete la possibilità mettetevi in pigiama.

Bene! Ripeto il concetto semmai non fosse chiaro: ***ALLARME SPOILER***

6